arredare il terrazzo

Mancano poche ore al solstizio e finalmente possiamo dirlo: sì, l’estate è arrivata! Come dici? Le vacanze sono ancora lontane? E chi l’ha detto che per godere dell’estate dobbiamo aspettare le ferie? Per esempio, puoi approfittare delle giornate più lunghe: quando esci dall’ufficio, se riesci a sconfiggere la pigrizia, puoi andare a fare un aperitivo all’aperto con gli amici o una passeggiata al parco con il cane.

Troppa fatica? Dopo una giornata di lavoro, ore trascorse imbottigliato nel traffico, corse a destra e a manca sotto il solleone, l’unica cosa che vuoi fare a una certa ora della giornata è tornartene a casa e tuffarti sul divano col ventilatore al massimo sparato dritto in faccia? Ok, ti capiamo benissimo. Ma sai qual è la novità? Se hai un terrazzo a disposizione, potresti trovare un compromesso tra “l’homo energicus” e “l’homo divanus” che sono in te. Come? Trasformando il suddetto terrazzo in un luogo d’incontro con i tuoi amici, con la tua dolce metà o anche solo con il tuo spritz. Ma per poterlo fare hai bisogno di rimetterlo in sesto questo terrazzo.

Se ancora non hai avuto modo di farlo dopo l’inverno, poco male, perché in questo articolo scoprirai come trasformare il tuo terrazzo in una sorta di luogo ameno pronto a ospitare e a rendere super piacevoli le tue serate domestiche estive.

1. Una copertura per avere più privacy

Per creare uno spazio più intimo, il massimo è avere una tettoia o tende da giardino, ma anche un semplice gazebo con copertura in tessuto riuscirà a creare un’atmosfera raccolta e ti riparerà dagli occhi indiscreti dei vicini. Ne trovi in commercio anche intorno ai 40 euro.

2. Illuminazione soft

Per illuminare in modo soft l’ambiente, munisciti di lanterne per candele: alcune appendile e altre posale a terra. Puoi sceglierle in metallo con un design orientaleggiante e tutte bianche per dare al terrazzo un pizzico di eleganza esotica; sceglile in vetro colorato, a forma di barattolo, se ti piace l’effetto riciclo creativo.

3. Cuscini a volontà

Sui tuoi divanetti e poltroncine da esterno, sia che siano in vimini, sia che siano in metallo, non far mancare dei cuscini che ammorbidiscano la seduta e lo schienale. Se ti piacerebbe avere dei fiori sulla tua terrazza, ma non hai esattamente il pollice verde, scegli cuscini con rivestimento floreale. Non profumeranno, certo, ma, a modo loro, porteranno un tocco di natura sul tuo terrazzo.

4. Piante strategiche contro le zanzare

Anche se non hai il pollice verde, ti converrebbe imparare a curare almeno alcune piante “strategiche” che ti aiuteranno a tenere lontane le zanzare. Eccone alcune: geranio, citronella, lavanda e calendula.

5. Il tappeto da esterni: un irrinunciabile tocco di bellezza

Fuori e dentro casa, un tappeto ti cambia totalmente la percezione dell’ambiente. Ecco perché è un elemento a cui non devi rinunciare. Ti consigliamo un tappeto dalla trama intrecciata, che ricorda un po’ quella dei tappeti per interni, come il nostro Terrazzo. Con questo nome, vuoi che non sia adatto all’obiettivo “outdoor décor”? Ti piacciono i tappeti dai colori chiari? Nessun problema: Terrazzo puoi realizzarlo anche in bianco e senza temere le macchie, perché è lavabile con acqua.

tappeto per terrazzo

Se invece ti piace l’effetto shaggy e i tappeti dai colori sgargianti, porta sul tuo terrazzo un tappeto su misura della serie Colorgreen: si tratta di tappeti resistenti ai raggi UV e lavabili ad acqua.

tappeto outdoor shaggy

Visto come, in poche mosse, puoi rimettere a nuovo il tuo terrazzo? Cosa aspetti, allora? Mettiti subito al lavoro! E per il tuo tappeto su misura outdoor, vieni a trovarci sul nostro sito.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.